domenica 25 ottobre 2009

Vado a vivere da sola!

Primo Week End a casa mia!




Ehhhfinalmente!!!

Non scrivo nulla da parecchio anche se ho un centinaio di foto di bento preparati in questo primo mese di scuola.. ma ero troppo stanca e soprattutto indaffarata per poter scrivere di bento!!
Questo Week End però mi sono concessa per davvero il fine settimana tutto per me!
La decisione è stata lunga e sofferta come sapranno le persone che mi frequentano quotidianamente ma dovevo comunque fare il "salto nel buio". Ed eccomi qua a raccontarvelo!
Mercoledì pomeriggio annuncio a mia madre: "questo fine settimana vado a dormire a casa mia" la lascio basita.... sembrava non volessi andarmene più e aver cambiato idea... infatti la sua domanda è stata: "... non sei sola vero?". Pensava in effetti che questa decisione fosse scaturita da "cause di forza maggiore", come la vista del fidanzato che vive dall'altra parte del mare e che non viene da una vita (in effetti non sono ancora sicura di essere fidanzata) ma qui si va sul personale e sapete che non sono, come dire, così loquace se si parla di vita privata...
Rassicurata la materna preoccupazione, venerdì pomeriggio mi preparo un bustone con lo stretto indispensabile per il Week end e vado alla scoperta della casa nuova.
Prima però devo fare la spesa: latte, carne, riso e altri generi di conforto

icecream

(una vaschetta piiiiccola di gelato per esempio) e l'occorrente per piantare chiodi e appendere quadri (missione della settimana!).

Dopo il corso di inglese che finisce alle otto di sera mi fiondo al supermercato e poi a casa!!
Prima notizia: c'è ancora il caos imperante e infatti uno dei motivi per cui faccio 'sto fine settimana è proprio questo: contare su molto più tempo a disposizione perchè non devo pensare a tornare a casa per i pasti e cambiarmi ogni volta e in più avere più tempo!!!
Ovvio che ci vuole anche un po’ di compagnia: una connessione Wi-fi disponibile (grazie al vicino sempre connesso!) e la radio che mi terrà compagnia in questi giorni!
Venerdì tutto ok!! Arrivata giusto il tempo di cenare, stanca morta e piena sonno... ceno con una bella scodellona di Ramen bollente e poi mi organizzo la notte e faccio la prima scoperta: non ho una coperta o una trapunta per il letto matrimoniale e quindi momentaneamente dormo nel lettino della cameretta che tra l’altro è più caldo e più facile da organizzare…

I rumori del condominio si fanno sentire: piccoli passi alle undici di notte (coi tacchi!!) sopra di me e uno o due bambini che corrono come se fossimo alla maratona di New York!! (ora invece mentre sto scrivendo stanno facendo le olimpiadi di pattini a rotelle!). Il sonno però e più forte e mi addormento come una bambina (cioè come sempre!!).

Il sabato mattina la sveglia è scandita dl mio orologio interno che non se ne parla che di sabato non si lavora… lui mi sveglia lo stesso alle sei del mattino… ovviamente mi rigiro un po’ nel letto e mi crogiolo una buona mezz’oretta e poi mi alzo per le solite cose compresa la colazione!

La giornata passa veloce: ho un sacco di cosette da fare, da mettere in ordine e da appendere, comprese le cornici-specchio che avevo da ragazzina appese in camera!

All’ora di pranzo mia madre mi chiama per chiedere se sono sopravvissuta alla notte e voila (!) mi invita a pranzo con la scusa che ci sono i nipotini. In pratica è il primo invito a pranzo di mia madre! Ci vado anche se so che in effetti passerò molto tempo lì e non potrò fare altri servizi in casa ma c’è tempo dai!! Infatti tra casa di mia madre e di mia sorella si fa sera e per cena mi prendo una pizza… da sola!! (alle cipolle, buoniissssima!!).

Domenica mattina sveglia presto (cambio dell’ora non mi ci abituerò mai!!) e colazione!

Tutta la mattina la passo a fare pulizie e ricevo la prima visita! Sono i miei che mi portano generi di conforto (le paste della domenica) e due chiacchiere! Mia madre si assicura che abbia da mangiare (‘sissamai che deperissi in un intero week end!) e poi vanno!

Io dopo aver continuato a fare cenerentola mi preparo il primo vero pranzo a casa mia:

Risotto ai pomodori

Risotto

 e una fettina di tacchino ai ferri con contorno di peperoni, zucchine e melanzane…

Fettina

ho dimenticato la frutta ma che esperienza!!!

Stasera si torna momentaneamente a casa e ci tornerò il prossimo week end… poi piano piano mi trasferirò completamente.

Per adesso farò la trasfertista… si sa che certe cose, soprattutto quelle definitive come crescere, hanno bisogno di tempo per maturare!!!




5 commenti:

  1. utente anonimo26 ottobre 2009 09:44

    In bocca al lupo per la tua nuova esperienza.
    Marzia

    RispondiElimina
  2. Che bella novità! spero di poter passare un giorno a prendere il caffè da te!

    ti abbraccio forte

    Sara

    RispondiElimina
  3. Grazie Marzia!
    Sara sei la benvenuta lo sai!!

    RispondiElimina
  4. @Lily grazie!! Sono fiera anche iop di me...
    @Carol si si bello... ma poi non c'è la mamma che fa da assistente...
    Lily e Carol: siete le benvenute!

    RispondiElimina